COME AVERE UN CONTRIBUTO FISCALE NON SPENDENDO SOLDI?

Ti piacerebbe avere un contributo fiscale non spendendo soldi ma addirittura accantonandoli? 

Ad esempio se sei un dipendente avere il contributo sulla busta paga di luglio di ogni anno (o se sei pensionato sulla pensione di agosto) a fronte di un accantonamento di una somma? O se sei un lavoratore autonomo pagare meno tasse? Ciò è possibile sfruttando la DEDUCIBILITÀ’ FISCALE DEI FONDI PENSIONE. Ogni versamento fatto nel proprio fondo pensione o di quello di una persona a carico (ad esempio di un figlio), con un importo massimo di 5.164,57 euro, è deducibile dal reddito Irpef dichiarato annualmente. L’aliquota fiscale applicata va dal 23 al 43% a seconda del Reddito annuo lordo.

Facciamo un esempio:

- Lavoratore = dipendente

- Reddito complessivo annuo lordo = 35.000 euro

- Aliquota marginale IRPEF = 38% 

- Versamento nel fondo pensione = 5.000 euro


A quanto ammonterà il contributo fiscale che il dipendente percepirà nella busta paga di luglio dell’anno successivo al versamento?

Contributo fiscale = il 38% di 5.000 euro = 1.900 euro !!!

Come abbiamo già detto questo contributo lo si può ottenere anche versando in un fondo pensione intestato a persone a carico, quindi anche ad un figlio minore, l’importante è non superare la soglia di 5.164,57 euro complessivi (versamento della persona con reddito + versamento per la persona a carico).

Perché non approfittare dal momento che risparmiando per il proprio futuro si può avere un beneficio concreto già l’anno successivo? Questo ad oggi è l’unico strumento che lo permette ed è a disposizione per i risparmiatori, anche pensionati a condizione che l’adesione avvenga almeno un anno prima del compimento dell’età richiesta per la pensione di vecchiaia nel regime di previdenza obbligatoria a cui appartiene.

Dove puoi trovarmi

Qui troverai tutte le informazioni per contattarmi

Contatti

Simone Favaretto

via giudecca 1/1
30035 - MIRANO
Seguimi

Per una prima consulenza, scrivimi!