Incremento della Pensione per Invalidi Civili Totali

Le Pensioni di invalidità per gli invalidi civili totali saranno più alte. 

La corresponsione  della maggiorazione dal 18° anno in poi (anziché dal 60° anno) in presenza dei rispettivi requisiti reddituali spetta a :

1) gli invalidi civili totali con età compresa tra 18 e 59 anni potranno godere di un aumento della pensione di invalidità civile dagli attuali 286,81 euro al mese a 651,51€ euro al mese (+364,7€)

2) i sordomuti con età compresa tra 18 e 59 anni potranno godere di un aumento della pensione speciale da 286,81 euro al mese a 651,51€ euro al mese (+364,7€)

3) i ciechi civili assoluti con età compresa tra 18 e 59 anni potranno godere di un aumento della pensione da 310,17€ (se non ricoverati) a 651,51€ al mese (+ 341,34€) e da 286,81 euro al mese (se ricoverati) a 651,51€ al mese (+ 364,7€).

Beneficiano dell'incremento anche i titolari di pensione di inabilità assoluta di cui alla legge 222/1984 di età compresa tra 18 e 59 anni (a prescindere dall'anzianità contributiva maturata) se il predetto importo risulta inferiore a 651,51 euro mensili (sempre in presenza dei requisiti reddituali sopra esposti).

Si noti, pertanto, che l'incremento avrà un perimetro di applicazione più ristretto rispetto alle platee attualmente beneficiarie delle prestazioni di invalidità civile. Chi non avrà titolo all'aumento continuerà a fruire della prestazione nella misura base (es. 286,81€ nel 2020).

Dove puoi trovarmi

Qui troverai tutte le informazioni per contattarmi

Contatti

Simone Favaretto

via giudecca 1/1
30035 - MIRANO
Seguimi

Per una prima consulenza, scrivimi!