Come funziona una Carta di Credito?

Le carte di credito sono un tipo di carte di pagamento cioè uno strumento di pagamento elettronico, costituito da carte di materia plastica e consentono, in caso di emergenza, anche prelievi di soldi dagli sportelli automatici (sebbene in questo casi convenga usare una carta bancomat). Al contrario delle carte prepagate e revolving la carta di credito classica è a saldo: cioè, è collegata a un conto corrente personale e l’importo degli acquisti viene addebitato, in genere, con cadenza mensile (ad esempio il totale degli acquisti fatti nel mese di agosto verrà addebitato in conto corrente il giorno 10 di settembre). 

Fino a 25 euro, si può pagare con la modalità contactless (avvicinando la carta al terminale nel negozio senza inserire codici o firmare). Il servizio può prevedere anche forme di tutela assicurativa. Inoltre sono inutilizzabili da parte di chi le dovesse trovare, per non parlare del fatto che possono essere subito bloccate, appena ci accorgiamo di non averle più con noi. Come funzionano? In sintesi, sono riconosciute dai commercianti in base a un sistema che include un microchip (per il riconoscimento elettronico e la sicurezza) inserito nella carta, un numero dedicato, la firma del titolare, un pin e altri codici di convalida inviati, di solito attraverso sms, in caso di acquisti online. Oltre all'esercente e all'acquirente, fanno parte del circuito la banca di riferimento del titolare e il circuito di pagamento (Visa, MasterCard, American Express, Diners o Maestro), che gestisce richieste e autorizzazioni.

Dove puoi trovarmi

Qui troverai tutte le informazioni per contattarmi

Contatti

Simone Favaretto

via giudecca 1/1
30035 - MIRANO
Seguimi

Per una prima consulenza, scrivimi!